• M.O.M.I.C. 2013 Cronaca di un successo annunciato

    A distanza di qualche giorno, siamo qui a parlare di quello che è stato l' evento di modding più atteso del 2013.
    Il progetto M.O.M.I.C. nasce con l' edizione zero, frutto della gavetta fatta in altre sedi tipo, Acqui Games, Videogameparty, Red Byte Show e Simple, con risultati altalenanti o addirittura deludenti.

    Dopo l' affermazione del contest di Lucca, eravamo alla ricerca di un evento che potesse racchiudere in un solo format, sia il contest che la possibilità di moddare in compagnia.
    L' occasione che attendevamo è arrivata nel 2012, quando il nostro Rankine ( Fabio Forni) ci parlò di una grossa fiera dell' elettronica che si teneva nel mantovano, per la precisione Gonzaga (o Bonzaga che dir si voglia ), ci abbiamo voluto provare e mai avremmo immaginato di avere un riscontro così favorevole con la prima edizione.
    La direzione fiera è rimasta talmente soddisfatta da proporci addirittura due edizioni all' anno.
    Il 2013, si è aperto all' insegna di vari cambiamenti per Italia Modding, abbiamo lavorato molto, aggiungendo nuovi moderatori nello staff, cambiato la grafica del forum, il passaggio alla versione più recente di vbullettin, aperto un canale youtube e una pagina facebook e dato più importanza alla seconda edizione del M.O.M.I.C.
    Per l' edizione 2013, abbiamo reso lo stand più bello, con due nuovi banner riportanti il logo dell' evento, manifesti, bandiere con i nuovi colori di Italiamodding e adesivi con il qr code del nostro portale da appiccicare ovunque e abbiamo anche ingaggiato i ragazzi del politecnico di Milano per una presentazione di progetti Arduino.
    Insomma ci siamo organizzati al meglio per far sì che questa potesse essere la consacrazione del successo del M.O.M.I.C. e bene, con fierezza posso dire che ci siamo riusciti, abbiamo superato il record dello scorso anno e che ci crediate o meno, stiamo già lavorando per la prossima edizione.
    Dopo la lunga premessa, veniamo al dunque.
    Giovedì 22 Marzo, lo stand si presentava così al nostro arrivo.
    .

    Ma i valorosi Rankine (Fabio Forni), Bludragon (Massimo Marchi), Defcon (Emilio Cecchetto), LaFelpa (Marinella Porta) e il sottoscritto, si son messi sotto ad "addobbare" più che allestire, appendendo i primi manifesti e bandiere sul banco dell' area live
    .

    Per proseguire con l' area espositiva.
    Sabato 23 Marzo, alle 8 del mattino eravamo già pronti per iniziare, i mod in gara erano già esposti e i primi visitatori si soffermano da subito ad ammirare i lavori esposti.
    Qualcuno lancia uno sguardo verso l' area live, ancora in fase di preparazione, intanto in un angolino fanno capolino 3 bottiglie di prosecco.... cominciamo bene
    E intanto qualcuno continuava a soffermarsi sui mod esposti.
    Il nostro Mino Ganzerli si è presentato in fiera con un dewar di azoto liquido da ben 60 litri.
    Ma noi siamo modder, non clocker, quindi abbiamo deciso di usare l' azoto per fare quello che ci riesce meglio.............. i CRETINI
    Mi sono impossessato da subito dell' azoto e ho iniziato a dare un tocco di figosità ai lavori esposti (lavori che comunque erano già fighi da se).
    Ovviamente non poteva mancare un omaggio che Dave, Ichigo e Matteo di Techarena mi avevano fatto la scorsa estate in occasione di una grigliata, ovvero l' angolare in
    acciaio autografato, simbolo della prima edizione .
    Ma ecco che fra le nubi di azoto, spunta fuori lui, l' originale, il vero angolare che nel 2012 ha terrorizzato i radioamatori vicini di stand che quest' anno hanno preferito spostarsi qualche padiglione più avanti .
    Diamo ora uno sguardo da vicino ai lavori in gara, fra i quali non passava innosservato il favoloso Corsair 8.0.0.D. a cura di Daniel Bolognesi, aka Twister7800gtx,
    vincitore assoluto nella categoria case modding del LUCCA MODDING CONTEST 2012.
    Degno di nota anche il Glass&Steel Orange Graphite 600T di Davide Bonetto, aka Dave2010.
    Dave è al suo secondo mod, nonchè al suo secondo M.O.M.I.C. con questo lavoro, ha dimostrato di avere idee in continua evoluzione e magari ci farà vedere qualcosa di nuovo a breve .
    Molto bello il backplate della vga, con il logo inciso a laser.
    Il prossimo mod, è opera di un giovane modder di soli 17 anni, parliamo dello Skunk Project di Kaba.
    Il lavoro svolto da Alan è pulito ed elegante, benchè ci sia qualche pecca di gioventù.
    Alan è stato ammirato da tutto lo staff per la sua voglia di imparare, è stato li due giorni a seguire i consigli di Mino ed è tornato a casa in grado di potersi tagliare una paratia col dremel da solo.
    Passiamo ora alle foto del suo mod.
    Altro lavoro protagonista del LUCCA MODDING CONTEST 2012, il FRESH OUT di oma95to.
    Sfortunato il nostro Minicooper_1 con il suo Black&White Devil, il mod poteva rendere meglio e magari guadagnare qualche punto in più nelle votazioni, ma una perdita dell' impianto di raffreddamento, lo ha costretto a lasciare il case spento, un vero peccato, gli faccio un personale in bocca al lupo per il prossimo contest.
    The Fox si presenta in gara con il suo Commodore Vic 16, una geniale rivisitazione con hw moderno per questo HTPC dallo stile retrò.
    Fuori concorso (in uanto il lavoro non è totalmente finito) c' era il nostro Giovanni Villani, aka T-Rex, con il suo MAME, l' idea parte dal riciclo totale, quello che ha tirato fuori da un vecchio mobile da stiro e' un fantastico cabinato che ha reso tutti felici di giocarci.
    Padre e figlio, 2 modder, un nick solo, loro sono Cristiano e Marc, aka Hacker354e, il mod che propongono è il CUBO PROJET, vincitore assoluto nella categoria autocostruiti del
    LUCCA MODDING CONTEST 2012, nonchè 3° classificato al M.O.M.I.C. 2013, complimenti ragazzi .
    Cristiano e Marco (a destra nella foto) vengono premiati dalla giuria e dallo staff di Italiamodding.


    Rankine in qualità di presidente di giuria, consegna il premio, 4 piedini per case in alluminio, lucidati a specchio.
    Questo, come gli altri due premi, sono pezzi unici che lo stesso Rankine ha realizzato personalmente.
    Prima volta sulla scena di un contest, si piazza subito al secondo posto Bong313 (o Bonzago313 ) con il suo Gemini II.
    Ed anche per Bong arriva il momento della premiazione, si porta a casa una bella vaschetta in acetal e plexiglass, sempre made by Rankine.
    Ma la vera Stella del M.O.M.I.C. è stato il FRATTURA di Andrea Malaigia, aka Mad Bull.
    Quasi 3 anni di lavoro manuale, fantasia e ingegno per quello che fuori dai denti, definisco uno dei lavori più belli mai visti, Andrea ha saputo riciclare un case destinato alla discarica, completamente sfondato sul top, dandogli un aspetto inedito, si merita pertanto una doverosa gallery.
    Andrea viene accolto fra gli applausi dello staff, giuria e utenti vittoria meritatissima per un modder veramente molto simpatico, è stato un piacere conoscerlo di persona.
    Andrea porta a casa il premio più bello, un waterblock realizzato interamente in ottone, sempre opera del nostro Rankine.
    Ma ecco che Spunta fuori Mino, nonchè di uno strano barattolo sotto il braccio di Andrea e già visto fra le mani di Bong, di cosa si tratta?
    Semplice la fervida genialità di Mino e il tocco da grafico de LaFelpa, hanno dato vita alla Modding Soup, un barattolo ispirato alla celebre campbell soup di Warhol, al cui interno sono stati inseriti piccoli oggetti utili ad ogni modder.
    La Modding soup è stata regalata ad ogni concorrente, questo perchè nel nostro piccolo, ci teniamo a trattare gli utenti come amici .
    Ma i premiati non finiscono qui, a parte Picio, Parini Pietro, che ha regalato dissipatori di ogni genere a quasi tutti i presenti, c' è stao un attimo in cui _Fax_ , aka Fabio Lenzini, ovvero il nostro Supremo PRESIDENTE, è salito su un improvvisato Podio (scusate la qualità della foto ma è stato fotografato da 3 persone diverse ed è venuto sgranato, il Presidente è un' entità e in quanto tale non può venire nitido ).
    Munito di mezzi supertecnologici ha annunciato la nomina di Rankine a Supermoderator.
    Stavamo tramando la cosa da mesi, alle spalle dell' ignaro Rankine, dopo 2 anni che si smazza da solo l' intera organizzazione dell' evento, era più che giusto gratificarlo.
    Grazie e in bocca al lupo a Fabio con il nuovo ruolo .
    Durante l' evento ci sono stati strani ritrovamenti, la foto di un militare al giorno del suo congedo, fiero capostecca del 9/95 a cui lascio 1 anno e 2 mesi .
    La foto si è poi scoperto essere di proprietà di Bludragon, il quale mi ha fornito le info relative al fiero capostecca in questione .
    Ma che dire dello strambo soggetto che si è fatto fotografare in sequenza, quasi a chiedere: "Fammi una gif animata"
    E noi non potevamo certo dirgli di no, eccotela la tua gif Dave .
    Le aspettative di tutti erano alte per il giocattolino appena arrivato, la cnc di T-Rex.
    Eccola li sul banco di lavoro, pronta per essere assemblata.
    Il luminare della cnc, detto anche Gianni Er Tornio, si appresta a programmarla mentre tutti sono in attesa di inserire il proprio disegno cad da far incidere.
    Tutto è pronto per il primo test.
    Gianni Er Tornio è un pò dubbioso su alcuni parametri dei pin.
    Si guarda intorno in cerca di una guida.
    E Mic arriva in suo soccorso.
    La catena solidale si espande, arriva anche Twister.
    Picio, nelle vesti del famoso Fra cazzo da Velletri, mi guarda alienato, ormai conscio del fatto che quella cnc non inciderà nulla.
    Io e Dave non sappiamo se ridere o meno ma di una cosa siamo certi: quella cnc non inciderà nulla .
    Perse le speranze di veder funzionare la cnc, Picio si è dedicato ad un mod veloce per creare un porta/carica iPhone.
    Dave a sua volta indossa la felpa Dremel e gli occhiali di protezione, pare voglia fare qualcosa di serio.
    Defcon pare non approvare il fatto che Dave si sia tolto gli occhiali di protezione e vuole dargli una giusta punizione
    E che dire di me, dopo la delusione della cnc, ho deciso di sniffare un pò di azoto per riprendemi.
    Ma le esalazioni han fatto un brutto effetto, queste sono le conseguenze .
    E via di azoto anche in area live.
    Far un' azotata e l' altra, qualcuno si diletta in mod culinari.
    Le cose iniziano a prendere la giusta piega, arrivano i norcini di Italiamodding.
    A mio modo cerco di dare il mio contributo, ricordando che il vero modder, il salame lo affetta col dremel.
    Direttamente dalla Maremma, la birra del Presidente, una birra artigianale dalla schiuma così densa da sembrare un cappuccino.
    Mino si è cimentato in una sorta di Modding school, insegnado a Kaba e alle ragazze del politecnico le tecniche base.
    Mino cerca un modo per rompere il ghiaccio.
    Fa sapere alla giovin donzella che si chiama Mino.
    A sua volta, la donzelletta scrive il suo nome.
    Manca solo un cuoricino per completare il quadretto, ma pare ci sia timidezza su entrambi i fronti.
    Ma dallo sguardo si capisce che l' intesa c'è (Lara se leggi, fai finta di nulla ).
    In stand, non potevano certo manchere i mod infiniti, ovvero, quelli che sai quando inizi ma non sai quando e se li finirai.
    Ecco il nostro portabandiera Rankine con il suo fantastico commodore C64bit, un mod veramente interessante in cui Rankine è riuscito ad integrare hw moderno, montare un raffreddamento a liquido e far funzionare la tastiera originale.
    Ovviamente, non potevo certo mancare io col mio baroque nella classifica dei mod infiniti .
    E che dire di Emilio? Lo finirà mai il cubo di modding meeting? Naaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa
    L' unico con le idee chiare pare essere il presidente che col suo fido aerografo ha aerografato il logo mame sul cabinato di T-Rex.
    Per chi era presente la sera del Venerdi, questo è quello che si è presentato davanti dopo una dura giornata di allestimento
    Ed ecco chi ci si è presentato davanti, loschi individui.
    Il sabato invece c'è stato l' ormai consueto cenone del modder, Mad Bull era ignaro del fatto che da li a poche ore, sarebbe stato il vincitore del M.O.M.I.C.
    Mino finalmente rilassato e soprattutto con noi, mentre Rankine alza il gomit.... ops, il calice.
    Qui il gomito lo avevano alzato entrambi.
    Defcon istruisce i castellani ma si rivelerà una delusione, ha lasciato mezza pizza nel piatto.
    Che dire? Gioia di vivere saltami addosso .
    Qui invece si brinda in grande stile.
    Bella zio .
    Dopo qualche birra e con la panza piena, ci siamo dilettati nello spammare il nostro adesivo col qr code su tutti e tutto .
    Degno di nota l' hotel Lanterna di Quistello, dove abbiamo alloggiato praticamente tutti.
    Personale cordiale e camere comode, un pò eccentreica la sala del ristornate, ricorda quasi una balera romagnola .
    Domenica 24 Marzo, giorno della chiusura evento, ecco parte dello staff con i ragazzi del politecnico.
    Era bello vedere tutti così affiatati e divertiti.
    Il pubblico interessato.
    Ma a fine giornata il nostro stand si presentava così, il ducato aziendale alle nostre spalle era ormai pronto per il viaggio di ritorno e il M.O.M.I.C. era ufficialmente chiuso .
    Come tutti, penso di aver passato due giorni (tre nel mio caso) fantastici, in compagnia di vecchi e nuovi amici, ringrazio tutti indistintamente per esserci stati.
    Un ringraziamento ai nostri soliti sponsor tecnici: Enermax per i case, dissipatori e alimentatori e Dremel per gli attrezzi e la felpa di Dave.
    Grazie a Picio per averci fornito il ducato e a Mino per l' azoto, LaFelpa, Oma95to e Ichigo per le foto.
    A presto per un nuovo evento, un saluto da tutt noi
    WeisseS
  • Calendario

    Novembre   2017
    Dom Lun Mar Mer Gio Ven Sab
    1 2 3 4
    5 6 7 8 9 10 11
    12 13 14 15 16 17 18
    19 20 21 22 23 24 25
    26 27 28 29 30